Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

STORIA

Nata nel 1969 con il nome di "Studio188" il C.d'arte Michelangiolo , è situato a due passi dal centro storico della meravigliosa città di Trani, ed è considerato uno degli spazi culturali più importanti della provincia.
Per merito del suo fondatore, Michele Ladogana, la galleria vanta il passaggio e l'amicizia di artisti di fama internazionale: Pietro Annigoni, Renzo Vespignani, Franco Gentilini, Renato Guttuso, Robert Carrol, Riccardo Tommasi Ferroni, Walter Piacesi, Massimo Rao, Angelo Canevari e molti altri. Inoltre la passione per l'incisione, forma d'arte molto sottovalutata, ha fatto sì che la collezione si arricchisse delle opere dei maestri del segno come Durer, Raimondi, Rembrand, Della Bella, Callot, Rosa, Tiepolo, Piranesi, Goya, Manet, Tolouse Lautrec, De Nittis, Picasso, Mirò e Chagall.
Autore di due libri dedicati alla storia della sua città preferita, uno sui discorsi di Giovanni Bovio e l'altro su Barletta, Michele Ladogana muore nel 2009; nel 2010 in occasione della nascita della Pinacoteca Comunale la famiglia Ladogana dona alla città di Trani una parte della sua collezione privata, la quale oggi ha libera fruizione nelle sale dedicate proprio al fondatore della galleria. Al suo insostituibile lavoro subentreranno il figlio e la nipote rispettivamente Antonio e Mariaceleste Ladogana che continuano il mestiere dell'amore per il bello nella galleria più antica di Trani.